09 gen 2019
3' di lettura

Come pagare l’imposta di bollo sulle fatture elettroniche

Con D.M. 28 dicembre 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 gennaio 2019, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha definito le modalità di pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche.Le fatture elettroniche per cui è obbligatorio l'assolvimento dell'imposta di bollo devono riportare l’annotazione specifica di assolvimento dell'imposta ai sensi del decreto ministeriale D.M. 28 dicembre 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 gennaio 2019.

Decorrenza

Le disposizioni trovano applicazione sulle fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2019.

Procedimento

L'Agenzia delle Entrate rende noto l'ammontare dell'imposta dovuta sulla base dei dati che sono presenti all’interno delle fatture elettroniche inviate tramite il Sistema di interscambio, riportando l'informazione all'interno dell'area riservata del soggetto passivo IVA presente sul proprio sito istituzionale.

Modalità di pagamento

Il pagamento dell'imposta può essere effettuato:

  • mediante il servizio presente all’interno della predetta area riservata;
  • con addebito su conto corrente bancario o postale;
  • utilizzando il modello F24 predisposto dall'Agenzia delle Entrate.

Scadenza del versamento

Il pagamento dell'imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare deve essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo.

Condividi